Rotolini di melanzane

I rotolini di melanzane possono servire da antipasto, da fingerfood per un buffet freddo, ma anche come secondo piatto, vista la ricchezza del ripieno.

Le melanzane sono tra gli ortaggi estivi più apprezzati e utilizzarle per questi rotolini è davvero semplice.

Queste carnose solanacee, originarie dell’India crescono in climi temperati e l’Italia è tra i maggiori produttori europei.

Esistono diverse varietà di melanzane, dalla rossa alla violetta, dalla lunga alla tonda. Ricche di vitamine, hanno solo 25 calorie per ogni etto. Ideali, quindi, da inserire in ogni tipo di dieta alimentare.

Per questa ricetta, il Genio ha deciso di utilizzare la qualità “violetta lunga”, tra le più diffuse in cucina.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • due grosse melanzane di tipo “violetta lunga”
  • 200 g. di prosciutto cotto tagliato spesso
  • 100 g. di pecorino romano grattugiato
  • un uovo
  • salsa di pomodoro
  • sale
  • un cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • foglie di basilico fresco

Preparazione:

Affettate le melanzane. Tagliate le fette piuttosto sottili, altrimenti potrebbero rompersi mentre le arrotolate.

Involtini taglio

Cospargetele con sale e lasciatele scolare su un canovaccio, o nello scolapasta.

Se volete fette più spesse, scottatele per un minuto in acqua bollente, in modo da ammorbidirle. In questo caso non salatele.

Tagliate il prosciutto a pezzettini, poi tritatelo insieme al pecorino.

Amalgamate il tutto con l’uovo leggermente sbattuto.

Stendete il ripieno sulle fette di melanzana, poi arrotolate.

Involtini ripieno

Sistemate i rotolini nella vasca del #sousvideAlladin, dopo averne unto leggermente il fondo.

Versate poca salsa di pomodoro sui rotolini e aggiungete qualche foglia di basilico fresco.

Involtini crudi

Chiudete il coperchio, accertandovi che le guarnizioni combacino, poi fate il sottovuoto.

Infornate a 150° in modalità “ventilato”per venti minuti.

Involtini cotti

Servite i vostri involtini caldi o freddi, come preferite.

Per ottimizzare le preparazioni, ricordate che potete cuocere nel #sousvideAlladin più alimenti contemporaneamente, sistemando la griglia separatrice: i sapori e gli aromi non si mischieranno e resteranno ben differenziati.

PER INFORMAZIONI SCRIVERE A: info@sousvidealladin.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *